Eventi e news

13
Nov

Orquesta Nacional De España

[email protected] Teatro Nuovo Giovanni da Udine, via Trento 4

Giovedì 16 Novembre 2017

Orario: 20:45

Prezzo: A pagamento

DAVID AFKHAM

direttore

JUAN PÉREZ FLORISTÁN

pianoforte

Maurice Ravel

Rapsodie espagnole

Manuel de Falla

Noches en los jardines de España

Claude Debussy

Ibéria, da Images, terza serie

Igor Stravinskij

L’oiseau de feu (Suite 1919)

Il caldo timbro mediterraneo è l’elemento caratterizzante dell’Orquesta Nacional de España, compagine ospite sul nostro palcoscenico con il suo carismatico direttore di origini persiane, il giovane ma già affermato David Afkham. Quattro i capolavori del primo Novecento storico in programma: la Rapsodie espagnole – il più articolato fra i numerosi brani che Maurice Ravel ha dedicato alla Spagna, paese amatissimo e familiare – e le voluttuose Noches en los jardines de España. A trasportarci nel mèlos andaluso sarà il pianista sivigliano Juan Pérez Floristán vincitore, fra gli altri, del concorso internazionale Paloma O’Shea di Santander. In chiusura, l’evocativa Iberia di Claude Debussy e il ritmo coloratissimo della suite da L’oiseau de feu, opera cardine dell’eccezionale esperienza creativa di Igor Stravinskij.

9
Nov

Tratto & Musica – Nekko – Soundpainting

[email protected]ì 10 Novembre 2017
Orario: 18:00

http://www.furclap.it/

Nekko, un trio di giovani artiste (due francesi e una giapponese) che da Parigi si sposteranno appositamente a Udine. Soundpainting è la loro performance: batteria, sassofono e “disegno” in tempo reale.

A conclusione dell’appuntamento (a ingresso libero) l’associazione Furclap offrirà un piacevole momento conviviale.

6
Nov

Concerto di Apertura della 96a Stagione concertistica Amici della Musica Udine 2017-2018 – Shlomo Mintz

[email protected] Palamostre, Piazzale Diacono Paolo, 21

Martedì 7 Novembre 2017

Orario: 20:30

Apre la stagione dei concerti il Grande Violinista Israeliano SHLOMO  MINTZ.

Unanimemente considerato uno dei maggiori violinisti del nostro tempo, apprezzato per la sua impeccabile musicalità e per la sua versatilità stilistica, nonché per la sua grande tecnica.

Pianoforte: Sander Sittig

Programma

Wolfgang  Amadeus Mozart (1756-1791)

Sonata in si bemolle maggiore per violino e pianoforte, K 454

Ernest Chausson (1855-1899)

Poème Op.25

Hms (1833-1897)

Sonata n.3 in re minore per violino e pianoforte, op.108

Pablo Sarasate (1844-1908)

Capriccio basco per violino e pianoforte, op. 24

Pablo Sarasate (1844-1908)

Carmen Fantasy op.25

Bus con fermata a richiesta dopo il concerto

Biglietti d’ingresso: Ridotti €12,  Interi  €18,   Ardiss, Convenzioni Scuole, bambini  € 2 cortesia

Prevendita presso il Teatro Palamostre, in Piazzale P. Diacono 6, a Udine. Tel. +39.0432.506925 dalle 17.30 alle 19.30, tutti i giorni (escluso il lunedì) – Al box Office un’ora prima del concerto

 

2
Nov

WINE FOR YOU

SCOPRI IL VINO FRIULANO CON WINE FOR YOU!!

L’ Hotel Quo Vadis partecipa al progetto Wine for You promosso da Strade del Vino e Sapori Friuli Venezia Giulia per portare i propri Ospiti alla scoperta enogastronomica del nostro territorio.

Partecipare è facile e divertente. Richiedi presso la reception l’attivazione del voucher che ti permetterà di visitare fino a 3 aziende al giorno e di degustare i loro prelibati vini e prodotti tipici.

Non perdere l’occasione di partecipare a questa fantastica esperienza, il tutto GRATUITAMENTE*.

Per info visita il sito www.vinoesapori.it e richiedi in reception l’attivazione.

Prenota con noi e divertiti –(email: [email protected])- (tel: 0432/21091)

www.gallerinihotels.com

*questa promozione è gratuita solo per gli Ospiti che soggiornano in hotel, valido per tutto il 2016.

30
Ott

BLACK MIRROR – Mondi digitali e vita quotidiana

[email protected] Palamostre, piazzale P. Diacono

Martedì 31 Ottobre 2017

Orario: 10:00

Incontro pubblico aperto a tutti

Luca Taddio filosofo ed editore

Roberto Russo docente di “Nuove Tecnologie dell’Arte”

Dibatteranno sul ruolo e soprattutto sulle conseguenze che la penetrazione e l’invisibilità della tecnologia hanno, e sempre più avranno, nella nostra vita e nella struttura sociale e, se è il caso, di come attrezzarsi per far fronte a queste nuove insorgenze.

La penetrazione del computer in tutti i campi dell’attività umana ha dato vita ad un imprevedibile processo di trasformazione che interessa sia la sfera collettiva che quella individuale rendendoci, per la prima volta nella storia dell’evoluzione, testimoni consapevoli e coscienti della nostra mutazione.

La tecnologia e i media digitali fanno parte del nostro ambiente così come l’aria che respiriamo, influenzando tanto le dinamiche dei processi sociali ed economici quanto gli schemi e le possibili configurazioni del nostro corpo-mente. In pochi anni, nel processo di adattamento a questo ambiente aumentato, abbiamo sviluppato e acquisito capacità estese grazie alle protesi tecnologico/emozionali che quotidianamente utilizziamo per creare, rappresentarci e relazionarci.

Stiamo attraversando una zona di confine nella quale la trasformazione in atto non è ancora pienamente conclusa e lo status futuro non ancora determinato, eppure siamo già “altro”: ibridi tecnologici, simbionti digitali. A tal punto legati e dipendenti dalla tecnologia che non ci accorgiamo più della sua presenza, e questa sua invisibilità ne aumenta la profondità degli effetti.

Essere coscienti di questa fase della nostra evoluzione significa avere la consapevolezza delle aumentate possibilità dell’agire individuale e collettivo, riconoscere la forza delle pratiche di collaborazione e condivisione, sperimentare e vivere la fascinazione dei nuovi media come strumenti per la costruzione del senso, del bene e della bellezza comune.

L’incontro è aperto a tutti ma una parte dei posti saranno riservati agli allievi degli istituti che aderiranno all’invito.

26
Ott

Cena con Delitto

[email protected] Astoria Italia, Piazza XX Settembre

Venerdì 27 Ottobre 2017

Orario: 20:30

La Cena con Delitto è una rappresentazione teatrale che si abbina ad una cena speciale. Il pubblico guidato dal famoso Commissario Agostino Matranga viene diviso in squadre investigative (tavoli) e tra una portata e l’altra, assiste a scene “in giallo” che culminano con un delitto. A questo punto ai commensali viene chiesto di collaborare alle indagini attraverso indizi, materiali fotografici ed interrogatori. Nelle nostre serate in giallo sarà il pubblico ad essere chiamato a partecipare al gioco e a cercare di svelare il mistero. Alla fine della serata ogni squadra investigativa sarà invitata ad indicare il Colpevole, il Movente e l’Arma del delitto.

23
Ott

Arte/Non Arte. Omaggio a Renato Calligaro

[email protected] Casa Cavazzini – Museo d’arte moderna e contemporanea, via Cavour

Mercoledì 25 Ottobre 2017

L’esposizione raccoglie una selezionata serie di opere pittoriche di Renato Calligaro e sintetizza visivamente quelle che sono le sue convinzioni teoriche in riferimento alla “morte dell’arte” e al futuro di un linguaggio espressivo che affida alla capacità “narrativa” delle forme la propria capacità di rinnovarsi.

Nato a Buja (Udine) nel 1928, Renato Calligaro ha trascorso l’infanzia e la giovinezza alternando permanenze in Italia, Argentina e Brasile. Dopo l’esperienza della guerra vissuta in Friuli, nel 1946 si è trasferito nuovamente a Buenos Aires per frequentarvi la Facoltà di Architettura. Pittore e scrittore, Calligaro ha individuato nella pittura il suo linguaggio privilegiato, unendovi l’attività di illustratore e fumettista che ha accompagnato tutto il suo percorso professionale.

A partire dagli anni Sessanta la sua ricerca artistica si concentra nello sviluppo della “narratività”, non come illustrazione, ma in sequenze di forme inventate che si sviluppano l’una dall’altra formando il “racconto”. Quella dei quadri/sequenza (di solito di cm. 242 x 60) è la modalità più comune attraverso la quale le sue opere pittoriche si presentano. Nel 1967 egli inizia a dedicarsi al fumetto di satira, impropriamente chiamato “d’avanguardia”, in cui sviluppa e rende visibili le problematiche formali della letteratura e della pittura del Novecento. Sono frutto di tale esperienza anche i cosiddetti “poemi” di testo e figure – di cui “Graf Zeppelin” è uno degli esempi esposti in mostra – dove viene creata una nuova dialettica fra testo scritto e immagine con una costante interscambiabilità tra i due livelli di comunicazione.

Sue vignette di satira e illustrazione sono state pubblicate in: Confronto, ABC, Linus, Alterlinus, Arcibraccio, Panorama, Espresso, La Repubblica (Satiricon), Vie Nuove, Manifesto, Lotta Continua, Reporter, Le Monde.

Orari di apertura:

fino al 29 ottobre 10.30 – 19.00

dal 30 ottobre al 7 gennaio 2018 10.30 – 17.00

20
Ott

Teatro Contatto 36 – Copenaghen: fisica del novecento in una società in guerra

[email protected] Palamostre – Piazzale P. Diacono, 21
 
Venerdì 20 Ottobre 2017
 
Orario: 20:30
RETROSCENA ATOMICI

convegni, incontri, teatro, film, giochi attorno allo spettacolo teatrale Copenaghen di Michael Frayn

DIALOGO ATTORNO A COPENAGHEN, FRA SCIENZA ED ETICA

Dialogo fra prof. Giulio Giorello, ordinario di Filosofia della scienza, Università di Milano, prof. Furio Honsell, matematico, e il prof. Stefano Fantoni, Presidente FIT Fondazione Internazionale Trieste. Coordina: Simona Regina, giornalista

17
Ott

Fotoreporter in trincea

[email protected] Civica “V. Joppi” – Sala Corgnali, Riva Bartolini 5

Mercoledì 18 Ottobre 2017

Orario: 18:00

Fotoreporter in trincea. Reportage dal fronte dell’Isonzo, dalla ritirata di Caporetto e dal fronte del Piave

di Enrico Folisi

Dialoga con l’Autore il fotografo Paolo Brisighelli.

Fin dall’entrata in guerra dell’Italia, le vicende belliche vennero fotografate in tutti i loro aspetti, dalle retrovie alle trincee di prima linea, dai combattimenti alla sussistenza, dai generali ai fanti. Settimana dopo settimana, i reportage fotografici di “istantanee dal fronte” crearono un vero e proprio edulcorato film di finzione per tutti gli italiani, che voleva dare dell’esercito italiano l’idea della perfetta organizzazione, dell’efficienza e dell’ineludibile vittoria.

Enrico Folisi, professore a contratto presso l’Università di Udine, storico, sceneggiatore e regista, ha al suo attivo decine di pubblicazioni e documentari per la didattica e la divulgazione della storia e vari allestimenti di mostre.

Una delle sue ultime pubblicazioni è stata La ‘Guerra di Libia’ 1911, la ‘Guerra in Libia’ 2011. Reportage fotografici di propaganda coloniale (2011) e La Domenica del Corriere alla Grande Guerra degli altri. I disegni a colori di Achille Beltrame. 28 giugno 1914 – 23 maggio 1915 (2015).

12
Ott

Sua Maestà il Tortellino

[email protected] Caffè dei Libri Via Poscolle, 65

Giovedì 12 Ottobre 2017

Orario: 13:00

Il menù del Caffè dei Libri si arricchisce di un nuovo, interessante prodotto: Sua Maestà il Tortellino! preparato in tre varianti: in brodo, con crema di Parmigiano, al tartufo.

Grazie alla collaborazione con il pastificio Quinta Armonia porteremo sulle nostre tavole la vera pasta fatta a mano come una volta.

Per informazioni e prenotazioni:  [email protected] oppure 0432 1482293.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui per visualizzare l'informativa estesa